L’Océan

L'Océan - Primio

New Album Release

L’Océan is an experimental musical group of disabled youngsters who as well as using traditional instruments also use ‘sound machines’ they have built themselves for a collective trip and to give life to a personal musical style that sweeps from the 70s rock to improvisation and ambient music. Their music originates from work that harmonises the expressive possibilities of the instruments and the sensitivity of the people using them. The Gp2 Social Services Cooperative was founded in response to the need for personalised and qualified training for the disabled. However, over time Gp2 Services have come across and worked with different forms of disability and today are able to offer an important contribution to the co-construction of a dignified level of quality of life for each individual.

L'Océan

L’Océan è un gruppo di sperimentazione ritmica e sonora nato nel 2006 all’interno della Cooperativa Sociale GP2 Servizi che opera da più di un decennio nella formazione di persone disabili del territorio del Rhodense.

L'Océan Shows

L'Océan YouTube

L’Océan si configura come luogo e tempo di sperimentazione della creatività di un gruppo di persone con diverse abilità/disabilità che negli anni hanno manifestato e affinato i loro talenti.
Il lavoro del gruppo riguarda la ricerca delle potenzialità sonore di strumenti musicali ed oggetti di uso comune all’interno di un processo di liberazione delle sensibilità espressive individuali e di armonizzazione collettiva.
Il gruppo nasce esprimendosi sostanzialmente attraverso l’improvvisazione, scaturita da alcune immagini o suggestioni (visive, sonore, immaginarie) e si realizza all’interno di una struttura definita da alcuni segnali di conduzione e da precisi tempi di esecuzione.

L'Océan Vimeo

Dal 2007 il gruppo inizia una collaborazione interdisciplinare con un altro gruppo creativo-artigianale, nato anch’esso all’interno della cooperativa, mirato all’ideazione, alla progettazione e alla costruzione di macchine sonore, realizzate esclusivamente con materiali industriali di scarto e funzionanti principalmente ad acqua. Dal gruppo delle “macchine meravigliose” arrivano all’Océan tre macchine, amplificate con microfoni a contatto, che funzionano per mezzo di flussi d’acqua, meravigliose appunto.

L'Océan Google+

L’ingresso delle macchine sonore nell’Océan stimola il desiderio di incrementare il lavoro di tipo interdisciplinare per potenziare la contaminazione tra linguaggi espressivi e discipline differenti.
Nasce una ulteriore collaborazione, all’interno della cooperativa, con il gruppo cosiddetto “corporeo”, che lavora da anni utilizzando le metodologie della danzaterapia, dell’espressione teatrale e dell’educazione alla teatralità. Dal progetto interdisciplinare è nato così un nuovo spettacolo, più “teatrale”, “La luna sott’acqua”, dove una compagnia di attori, musicisti, pittori e danzatori, disabili e non, nel gioco di specchi tra storia vissuta e narrata, metteranno in scena frammenti simbolici e condizioni dell’esistenza umana.

Il lavoro dell’Océan di questi anni è il risultato del tentativo di realizzare una filosofia dell’arte come processo creativo collettivo e democratico che, in quanto tale, non è mai concluso e appartiene a tutti.

La terapeuticità in questa cornice, e soprattutto all’interno del contesto in cui la cooperativa si trova ad operare, è un possibile effetto dell’arte e non una sua premessa, nella convinzione che ciascuno sappia prendere dal processo creativo ciò di cui più ha bisogno.